Percorso:ANSA > Europa > Speciale elezioni 2014 > Barroso, dare colpa a Bruxelles è favore a euroscettici

Barroso, dare colpa a Bruxelles è favore a euroscettici

Monti, Italia fuori da euro è un regalo a vecchia politica

09 maggio, 12:31
Barroso, dare colpa a Bruxelles è favore a euroscettici Barroso, dare colpa a Bruxelles è favore a euroscettici

Firenze - "E' un errore" e un favore agli euroscettici quando "le forze di destra e di sinistra danno la colpa a Bruxelles" per tutta una serie di questioni che non competono alle Istituzioni Ue. Lo ha detto il presidente della Commissione europea Josè Manuel Barroso nel suo intervento in apertura della terza giornata di 'The State of the Union", la conferenza internazionale sull'Europa organizzata dall'Istituto Universitario Europeo a Firenze.

"Le riforme vengono attuate o non attuate a livello nazionale", ha aggiunto Barroso e "non si puo' rimproverare Bruxelles per le colpe che non ha".

"L'Europa è un work in progress", ha sottolineato Barroso, ribadendo che "non è la Commissione che prende le decisioni finali ma i governi" e rivendicando che nei dieci anni della sua presidenza " la Commissione ha preso buone iniziative" e che gli Stati membri hanno comunque fatto grandi passi avanti. Per esempio "hanno riconosciuto che per la zona euro c'e' bisogno di più integrazione".

MONTI, ITALIA FUORI DA EURO È UN REGALO A VECCHIA POLITICA - "L'Italia fuori dall'euro è un regalo monumentale alla vecchia politica". Lo ha detto Mario Monti intervenendo a una delle sessioni della conferenza The State of The Union a Firenze.


"In Italia il partito populista più grande, più folcloristico, prende di mira i politici - ha affermato - ma se si parla di Italia fuori dall'euro si fa un regalo alla politica tradizionale, si crea un contesto dove non ci sono più controlli, andremo verso un vero clientelismo e verso più corruzione e abuso delle future generazioni".


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA