Covid: GeoAdriatico, scienza e clima in tempi di pandemia

In chiusura simposio intervenuti, tra gli altri,Giorgi e Giacca

Redazione ANSA TRIESTE
(ANSA) - TRIESTE, 12 GIU - Scienza e cambiamenti climatici in relazione alla salute e alla pandemia causata dal Covid-19. E' stato il tema principale affrontato nell'Aula Magna della Scuola Interpreti e traduttori dell'Università di Trieste nel corso della seduta pomeridiana dell'ultima giornata del simposio GeoAdriatico.

Tra i relatori, sono intervenuti Filippo Giorgi, climatologo ICTP Premio Nobel per la Pace, Paola Del Negro, direttore generale OGS, Mauro Giacca, scienziato del King's College London, Lifang Dong, presidente Silk Council (Cina), Emanuele Buratti, group leader Lab. Molecular Phatology ICGEB, Federica Gasbarro, attivista di Friday For Future e comparsa su Forbes tra gli under 30, Mauro Giacca, scienziato del King's College London, moderati da Stefano Polli, vice direttore ANSA.

In precedenza, alle scuderie del Castello di Miramare si era invece parlato di mare, blue economy e investimenti, analizzando il nuovo modello di sviluppo sostenibile inclusivo e dell'evoluzione della Banca Europea per gli Investimenti verso la blue economy nell'Euromediterraneo. In questa occasione sono intervenuti, tra gli altri, Ana Julia Dantas, senior studente Università di Glasgow (Scozia), Giulia Massolino, International Cooperation And research Promotion (ICAP), Cosimo Solidoro, direttore sezione Oceanografia OGS e Silvia Sticca, avvocato Consiglio Superiore della Magistratura, moderati da Maria Cristina Pedicchio, presidente mareFVG.

A conclusione di GeoAdriatico, è stato consegnato a Giorgio Marrapodi, direttore della Cooperazione allo sviluppo del ministero degli Affari esteri, il Premio Cinzia Vitale che, annualmente sotto l'Alto Patrocinio della Camera dei Deputati, la Vitale Onlus, conferisce a chi, in Italia o nel mondo, ha diffuso la cultura. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: