Ue: Sanchez, Ppe non ha rispettato l'accordo su Timmermans

A Weber sarebbe andata presidenza Pe, a olandese la Commissione

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 01 LUG - "Bisogna parlare chiaramente: il Pppe non ha rispettato l'accordo che prevedeva Timmermans alla presidenza della Commissione e Weber a quella del Parlamento".

Così il premier spagnolo Pedro Sanchez all'uscita del Consiglio europeo. "Siamo usciti dall'ultimo Consiglio (il 28 maggio, ndr) dicendo che non c'era una maggioranza a sostegno di nessuno dei due spitzenkandidat - ha spiegato Sanchez - poi i due candidati, Timmermans e Weber, si sono accordati per riuscire a salvare" il sistema degli spitzen. È stata un'intesa che noi abbiamo validato e che pensavamo avesse validato anche il Ppe, a cui si aggiungeva il sostegno dei liberali, che entravano nell'equazione grazie a un'ipotetica candidatura al Consiglio europeo. Quando siamo arrivati a questo Consiglio ci siamo resi conto, però, che l'accordo non aveva l'appoggio della totalità del Ppe". "Merkel ha rispettato l'accordo perché l'ha difeso, un accordo che non è stato trovato a Osaka, ma fra gli spitzen dopo l'ultimo Consiglio. A Osaka abbiamo solo validato l'intesa che avevano trovato" Weber e Timmermans, ha precisato.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: