Percorso:ANSA > Europa > Opportunità giovani > Eures, passo verso rafforzamento rete per impiego in Europa

Eures, passo verso rafforzamento rete per impiego in Europa

Ok commissione Pe, più mobilità e integrazione mercati lavoro Ue

29 luglio, 14:51
Eures, passo verso rafforzamento rete per impiego in Europa Eures, passo verso rafforzamento rete per impiego in Europa

BRUXELLES - Rafforzare la rete europea di servizi per l'impiego (Eures) per incentivare l'occupazione giovanile, una maggiore mobilità e una più profonda integrazione dei mercati europei del lavoro. Questo l'obiettivo indicato nel progetto di relazione con cui la commissione per l'occupazione del Parlamento europeo ha dato il suo via libera al relativo regolamento Ue. Nel documento si sottolinea che il grave problema della disoccupazione in alcune regioni dell'Europa rende necessario rafforzare la mobilità lavorativa nell'Unione, offrire maggiori opportunità ai lavoratori e aiutare i datori di lavoro a soddisfare l'offerta di lavoro in modo più rapido ed efficiente (oggi il tasso di mobilità sul territorio Ue 27 è solo dello 0,29%).

L'obiettivo del regolamento è di trasformare la rete Eures in uno strumento efficace per i richiedenti lavoro o per i datori di lavoro interessati alla mobilità lavorativa all'interno dell'Ue, rendendo accessibile e trasparente un'ampia riserva di offerte e profili di richiedenti lavoro in tutta Europa. Anche gli apprendistati e i tirocini dovrebbero essere inclusi nella rete europea, a condizione tuttavia che sussista un regolare rapporto di lavoro.

Nel rapporto si sottolinea come la piattaforma deve essere facilmente accessibile e fruibile, nonché come i servizi pubblici per l'impiego (Spi) dovrebbero occupare una posizione privilegiata ed essere designati automaticamente dagli Stati come membri della rete responsabili dell'applicazione del regolamento. Inoltre si suggerisce che gli Stati membri possano designare altri servizi per l'impiego come membri Eures e autorizzare altri organismi a partecipare alla rete come partner, ad esempio servizi privati per l'impiego, agenzie e Ong, purché soddisfino i requisiti previsti per la rete Eures.


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA