Conte, Italia in controtendenza taglia reddito cittadinanza

Intervenire e arrivare a frontiera riduzione orario di lavoro

Redazione ANSA

BRUXELLES - "L'Italia in questo momento rischia di andare in controtendenza rispetto al resto dell'Europa". "Proprio oggi in Commissione Occupazione" al Parlamento europeo "è stata proposta l'adozione di una direttiva sul reddito minimo adeguato perché in pratica si combatta per questa via la povertà. Si vuole ridurre la povertà fino alla metà entro il 2030 e invece in Italia si taglia il reddito di cittadinanza". Lo afferma, parlando anche di salario minimo, il leader del M5S Giuseppe Conte in un intervento su Facebook da Bruxelles, assieme agli eurodeputati del M5s Tiziana Beghin e Fabio Massimo Castaldo.

"L'Italia non può essere il fanalino di coda per quanto riguarda l'agenda sociale, le politiche reddituali e il mercato del lavoro. Dobbiamo assolutamente intervenire per creare una prospettiva unitaria organica e arrivare finalmente a un'altra frontiera che a noi sta a cuore: la riduzione del tempo di lavoro la riduzione del tempo di lavoro". Su tali temi "vogliamo che nasca un grande dibattito perché in Europa le cose stanno diversamente da come le racconta il nostro governo di centrodestra". "Un altro tema che ci sta molto a cuore è il salario minimo legale", afferma il leader M5S.

"E' stata adottata una direttiva europea alcuni mesi fa - ricorda -. Adesso l'Italia dovrà anche implementarla, quindi dovremo dar seguito a questa direttiva in modo da introdurre il salario minimo: noi non vogliamo arrivare all'ultimo momento. Lo vogliamo far subito, in modo da offrire a tutti quei lavoratori che hanno buste paga da fame la possibilità di avere un salario minimo legale, senza trucchetti, senza una implementazione che li prende in giro. Devono avere una busta paga minima di 9 euro lordi l'ora e questa è la soglia minima della dignità. Siamo determinati a lavorare in questa direzione prima ancora ripeto di arrivare all'implementazione della direttiva".

Conte sta incontrando in questi minuti la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. In precedenza aveva visto il commissario per l'Occupazione Nicolas Schmit. "E' stato un incontro molto proficuo - ha commentato il leader M5S -. Ci siamo confrontati su quella che è la situazione italiana nel mercato del lavoro e le politiche reddituali anche in prospettiva europea".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: