In Commissione Ue tre voti contrari alla tassonomia

Altri 4 commissari, tra cui Gentiloni, hanno espresso riserve

Redazione ANSA

BRUXELLES - Sono stati tre i commissari Ue che stamane hanno votato contro la proposta di atto delegato sulla tassonomia messa sul tavolo dalla Commissione europea: l'austriaco Johannes Hahn (bilancio), lo spagnolo Josep Borrell (azione esterna) e la portoghese Elisa Ferreira (politiche regionali).

Secondo quanto appreso dall'ANSA altri quattro commissari hanno invece espresso riserve: il vicepresidente olandese Frans Timmermans, l'italiano Paolo Gentiloni (affari economici) l'olandese Margrethe Vestager (concorrenza) e il belga Didier Reynders (giustizia).

Il confronto tra gli sherpa prima e i commissari poi sull'inserimento del nucleare e del gas nella tassonomia, a quanto si è appreso, è servito per ottenere chiarimenti sulla 'funzione' di questo passaggio. In particolare per sottolineare nella formulazione del documento che le due fonti energetiche sono state ricomprese nella tassonomia, oltre che a determinate condizioni, solo in quanto necessarie per garantire la transizione e non perchè ritenute sostenibili o verdi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: