Covid, da Moderna 150 milioni di dosi aggiuntive di vaccino adattati alle varianti

Nuove forniture disponibili dal terzo trimestre 2021

Redazione ANSA

La Commissione Europea ha approvato un emendamento al secondo contratto con l'azienda farmaceutica Moderna per l'attivazione, per conto di tutti gli Stati membri dell'Ue, di 150 milioni di dosi aggiuntive nel 2022 di vaccini adattati alle varianti del virus, vaccini per uso pediatrico e di richiamo. Il contratto garantisce la consegna dal terzo trimestre del 2021 alla fine del 2022, con la possibilità di adattarla alle esigenze di ciascuno Stato membro a seconda della propria situazione epidemiologica.

L'Agenzia europea dei medicinali (Ema) ha approvato due siti per la produzione di Comirnaty, il vaccino Covid-19 sviluppato da BioNTech e Pfizer. Lo comunica l'Ema in una nota. Il primo impianto, situato a Reinbek, in Germania, è gestito da Allergopharma. L'altro sito è a Stein, in Svizzera, ed è gestito da Novartis. "I due nuovi siti dovrebbero supportare la continua fornitura di Comirnaty nell'Unione Europea", si legge nella nota, che ricorda come la raccomandazione non richieda una decisione della Commissione e quindi sia già operativa.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: