Emanuela Del Re è la prima donna rappresentante speciale Ue per il Sahel

Di Maio, 'E prima italiana. Nomina ci inorgoglisce'

Redazione ANSA

ROMA - "Una nomina che ci inorgoglisce, tanto. Tutti i ministri degli Esteri dell'Ue pochi minuti fa a Lussemburgo, dove siamo riuniti per il Consiglio Affari Esteri, hanno votato per l'approvazione della nomina di Emanuela Del Re come nuova Rappresentante Speciale dell'Unione Europea per il Sahel. È la prima italiana, e la prima donna in assoluto, a ricoprire questo ruolo, per questo sono orgoglioso di aver proposto la sua candidatura". Lo scrive su facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

"Il Sahel - prosegue - è un'area dell'Africa subsahariana dove agiscono diversi gruppi terroristici. Per tutta l'Europa è fondamentale stabilizzare quei territori per dare sostegno alle popolazioni locali. Come ho avuto modo di ribadire in occasione delle mie recenti visite in Africa, contrastando i gruppi criminali e terroristici riusciremo a salvaguardare anche la sicurezza dei nostri cittadini". "Emanuela si è occupata di Africa in tutta la sua carriera e negli ultimi anni ha ricoperto la carica di Vice Ministro, seguendo i principali dossier in materia di Cooperazione internazionale. Con lei ho avuto il piacere di lavorare per tre anni e vi posso dire che è una donna straordinaria", aggiunge il Ministro. "Grazie all'Unione Europea, e in particolare all'Alto Rappresentante UE Josep Borrell - conclude - per questa scelta che riconosce il crescente ruolo dell'Italia nel Sahel. Brava Emanuela, sono certo che darai il massimo".

In una nota la Farnesina sottolinea che "durante il suo mandato come Vice Ministra degli esteri, Del Re ha seguito con grande passione ed efficacia il continente africano e, in particolare, la regione del Sahel sia sul piano bilaterale che europeo, nel quadro della nuova Strategia dell'Unione Europea per il Sahel". "Si tratta - prosegue la nota - di una nomina che, oltre a premiare la riconosciuta competenza di Del Re, testimonia il ruolo sempre più profilato svolto dall'Italia in un'area geografica divenuta strategica per la sicurezza di tutta l'Europa. In occasione della presidenza del G-20 e come co-presidente COP26, l'Italia organizzerà nel 2021 eventi di alto livello sull'Africa e porrà la lotta al terrorismo e all'instabilità nella regione del Sahel tra i temi centrali della riunione ministeriale della Coalizione anti-Daesh che si svolgerà nel nostro Paese alla fine di giugno".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: