Procedura infrazione Ue contro la Germania

Per sentenza Karlsruhe del 2020 su programma Pepp

Redazione ANSA

BRUXELLES - La Commissione europea si appresta ad aprire, forse già domani, una procedura d'infrazione contro la Germania per non aver rispettato il principio del primato del diritto europeo sul diritto nazionale. Secondo quanto scrive l'agenzia Afp, l'iniziativa di Bruxelles riguarda la sentenza con la quale, nel maggio del 2020, la Corte Costituzione tedesca chiese alla Bce di 'giustificare' la congruità, rispetto al suo mandato istituzionale, del programma Pepp per l'acquisto di titoli pubblici dei Paesi dell'Eurozona. E questo nonostante che sulla materia si fosse già pronunciata la Corte di giustizia Ue nel 2018. Nella motivazione alla base dell'iniziativa, la Commissione rileva che la decisione della Corte Costituzionale tedesca solleva "gravi preoccupazioni" sulla sua compatibilità con il diritto dell'Unione, rappresenta un "pericoloso precedente" e mette in discussione le competenze della Corte di giustizia europea.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: