Commissione all'Irlanda, chiarisca su quarantena obbligatoria

Preoccupazione per misura su arrivi dall'Italia e altri 4 Paesi

Redazione ANSA

BRUXELLES -  La Commissione europea ha inviato una lettera alle autorità irlandesi per chiedere chiarimenti sull'obbligo di quarantena in alcuni hotel designati dal governo scattato ieri per tutti i passeggeri che arrivano da 5 Stati membri ritenuti a rischio, tra cui l'Italia. Lo riferisce un portavoce dell'esecutivo comunitario, esprimendo "preoccupazione" circa la misura presa dal governo irlandese "in relazione ai principi generali del diritto Ue" su "proporzionalità e non discriminazione".

"L'Irlanda potrebbe raggiungere l'obiettivo della protezione della salute pubblica durante la pandemia con misure meno restrittive", sottolinea il portavoce, ricordando che gli Stati membri dovrebbero anche garantire "esenzioni chiare per i viaggi essenziali". Oltre all'Italia, l'obbligo si applica anche ai passeggeri provenienti da Francia, Belgio, Austria e Lussemburgo. "Invitiamo le autorità irlandesi ad allineare maggiormente le loro misure alle disposizioni" europee, aggiunge il portavoce. L'Irlanda ha dieci giorni per rispondere alla lettera.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: