Stoltenberg, Russia fermi subito movimenti truppe in Ucraina

le riforme avvicineranno l'Ucraina alla Nato

Redazione ANSA

BRUXELLES La Nato ha chiesto alla Russia di fermare immediatamente i movimenti delle sue truppe al confine con l'Ucraina. "Nelle ultime settimane, la Russia ha spostato migliaia di truppe pronte al combattimento ai confini dell'Ucraina", ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ricevendo a Bruxelles il ministro degli esteri ucraino Dmytro Kuleba.

"Il considerevole ammasso militare della Russia è ingiustificato, inspiegabile e profondamente preoccupante. La Russia deve porvi fine, fermare le sue provocazioni e ridurre immediatamente l'escalation", ha aggiunto Stoltenberg.

"Il sostegno della Nato alla sovranità e integrità territoriale dell'Ucraina è incrollabile", ha ribadito Stoltenberg nel corso del punto stampa con il ministro degli esteri ucraino. "Non riconosciamo e non riconosceremo l'annessione illegale e illegittima della Crimea da parte della Russia - ha sottolineato il segretario generale della Nato -. Continuiamo a chiedere alla Russia di porre fine al suo sostegno ai militanti nell'Ucraina orientale e di ritirare le sue forze dal territorio ucraino. La Nato sta con l'Ucraina".

"Sosteniamo l'ampio programma di riforme dell'Ucraina, che renderà l'Ucraina più resiliente e aiuterà a far avanzare le aspirazioni euro-atlantiche del Paese". Lo ha detto il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, ricevendo a Bruxelles il ministro degli esteri ucraino Dmytro Kuleba. "Gli alleati sostengono le decisioni prese al vertice di Bucarest - ha aggiunto il norvegese. Le riforme avvicineranno l'Ucraina alla Nato"

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: