Ue, rammarico per esecuzione della prima donna in 70 anni negli Usa

'Attuale amministrazione revochi decisione eseguirne altre'

Redazione ANSA

BRUXELLES - L'Unione europea ha espresso "profondo rammarico" per l'esecuzione federale di Lisa Montgomery, la prima donna a essere messa a morte in 70 anni negli Stati Uniti. Lo riferisce in una nota il portavoce dell'Alto rappresentante Ue Josep Borrell.

"L'Ue aveva chiesto che fosse concessa la grazia a Lisa Montgomery tenendo in considerazione il diritto internazionale e gli standard minimi accettati a livello internazionale che dovrebbero essere rispettati per le persone con disturbi mentali", si legge nella nota dove si ricorda che l'Unione europea considera "la pena capitale incompatibile con la dignità umana e il diritto alla vita e costituisce un trattamento inumano e non ha alcun effetto deterrente provato". L'Ue infine "invita l'amministrazione statunitense a revocare la sua decisione di eseguire le rimanenti esecuzioni a livello federale durante gli ultimi giorni dell'attuale amministrazione".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: