Ultimatum del Parlamento Ue sulla Brexit, accordo entro domenica

Ma il Regno Unito non esclude negoziati fino a dopo Natale

Redazione ANSA

BRUXELLES - Il Parlamento europeo è "pronto ad organizzare una sessione plenaria straordinaria verso la fine di dicembre, qualora si raggiunga un accordo entro la mezzanotte di domenica 20 dicembre", affinché si possano "discutere i risultati dei negoziati e valutare la possibilità di concedere l'approvazione". E' quanto ha deciso la Conferenza dei presidenti del parlamento europeo.

"In questa ultima fase dei colloqui, la trasparenza e l'unità sono importanti come sempre", ha scritto su Twitter il capo negoziatore Ue per la Brexit Michel Barnier che questa mattina ha informato la Conferenza dei presidenti del Parlamento europeo sui negoziati in corso con il Regno Unito. "Buoni progressi, ma rimangono gli ultimi ostacoli - ha aggiunto Barnier - Firmeremo solo un accordo a tutela degli interessi e dei principi dell'Ue".

L'ultimatum dell'Europarlamento sui negoziati sul dopo Brexit - accordo entro domenica o niente ratifica prima della scadenza della transizione di fine anno - non sembra però spaventare il governo britannico di Boris Johnson né smuoverlo dai suoi tatticismi. Lo conferma il ministro Michael Gove, sottolineando stasera che le trattative con Bruxelles potrebbero andare avanti anche "fino a dopo Natale". Come dire che per le ratifiche si vedrà, a costo da rinviare l'entrata in vigore dell'eventuale deal di qualche settimana (magari con un "periodo di grazia"). Deal a cui peraltro Gove dice di concedere ad oggi "meno del 50% di chance".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: