Afghanistan: passo avanti ai colloqui di pace a Doha

Negoziatori, si entra in una nuova fase. Stoltenberg, bene progressi

Redazione ANSA

BRUXELLES - I negoziati di pace tra i talebani e il governo afghano a Doha in Qatar sono pronti per passare alla fase successiva. Lo hanno detto oggi entrambe le parti dopo aver concordato le regole per i colloqui. Gli incontri, iniziati a settembre, erano stati bloccati da controversie legate all'ordine del giorno, il quadro di base delle discussioni e delle interpretazioni religiose. A confermare il passaggio alla fase successiva dei colloqui sono stati sia Nader Nadery, un membro del team negoziale del governo, sia Mohammad Naeem, portavoce dei talebani. Le parti si sono impegnate direttamente per la prima volta a seguito dell'accordo storico di ritiro delle truppe Usa firmato a febbraio dagli insorti e da Washington, scrive la Afp. 

"Accolgo con favore la svolta a Doha, che ci avvicina di un passo alla pace in Afghanistan. Ora è fondamentale vedere rapidi progressi su una tabella di marcia politica e un cessate il fuoco globale. Gli afgani meritano la pace e la Nato sostiene pienamente il processo di pace afghano",ha scritto su Twitter il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg.

"Tutti gli alleati della Nato sostengono fermamente il processo di pace in Afghanistan. Vogliamo vedere ulteriori e rapidi progressi sia sulla roadmap sia su altri temi importanti come il cessate il fuoco", ha precisato poi Stoltenberg alla conferenza stampa al termine della ministeriale Esteri della Nato. "Quanto annunciato oggi" a Doha è la dimostrazione che le "parti che stanno negoziando sono capaci di fare progressi anche su temi difficili. E' importante in quanto l'Afghanistan vuole la pace e se la merita. La strada è lunga ma è incoraggiante la svolta odierna", ha aggiunto. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: