Da soci Euronext via libera ad acquisto Borsa Italiana

Boujnah, non vediamo l'ora di dare benvenuto a Cdp e Intesa

Redazione ANSA

MILANO - I soci di Euronext, riuniti in assemblea straordinaria, hanno dato il via libera all'acquisizione di Borsa Italiana, con l'approvazione di oltre il 99,99% dei voti espressi. "Siamo lieti della forte dimostrazione di sostegno dei nostri azionisti per la prevista acquisizione del Gruppo Borsa Italiana - commenta Stéphane Boujnah, amministratore delegato e presidente del consiglio di amministrazione di Euronext in una nota - Questa transazione migliora significativamente la scala di Euronext, diversifica il suo business mix in nuove classi di attività e rafforza le sue attività post-negoziazione". Con l'approvazione di oggi, che segue quella degli azionisti di LSEG il 3 novembre sono state soddisfatte le principali condizioni per l'operazione, "che prevediamo di completare nella prima metà del 2021", aggiunge Boujnah. "Non vediamo l'ora di dare il benvenuto a CDP Equity e Intesa Sanpaolo presto nuovi azionisti di riferimento di Euronext".

A seguito dell'approvazione da parte degli azionisti del London Stock Exchange Group (Lseg) il 3 novembre scorso, il via libera odierno da parte degli soci della società paneuropa, formata da Parigi, Amsterdam, Bruxelles, Dublino, Lisbona e Oslo, soddisfa una delle principali condizioni per il completamento della prevista acquisizione del Gruppo Borsa Italiana. L'acquisto è subordinato alla cessione del Gruppo Borsa Italiana o di una sua parte rilevante, essendo quest'ultima una condizione per il via libera della Commissione Europea alla proposta di acquisizione di Refinitiv da parte di Lseg. L'operazione, dopo quella già ricevuta in Germania l'11 novembre, richiede inoltre le autorizzazioni regolamentari in Italia, Regno Unito, Stati Uniti, Belgio e Francia, una dichiarazione di nulla osta da parte del collegio dei regolatori di Euronext e l'approvazione di Euronext come acquirente idoneo da parte della Commissione Ue. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: