Libia: Borrell, operazione Ue Irini sta già dando risultati

Nessuna missione di terra Ue in programma

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Operazione Irini ha iniziato le sue operazioni in mare all'inizio del mese. La missione resta il nostro contributo più visibile" al percorso avviato con la Conferenza di Berlino per la pacificazione della Libia, "e la presenza della missione in mare ne ha già dimostrato l'utilità in termini di informazioni raccolte, e per l'effetto deterrenza, anche sul contrabbando di petrolio". Così l'Alto rappresentante dell'Ue, Josep Borrell, in un intervento al Parlamento europeo. 

"Non è prevista alcuna nuova missione europea in Libia. Se ci fosse un cessate il fuoco, sarebbe molto difficile inviare personale civile a monitorarlo, a causa dei rischi. E non è sulla nostra agenda l'invio di truppe. La nostra capacità di dispiegamento non è sufficiente ad affrontare l'attuale situazione. Non credo che alcuno Stato membro sia pronto ad inviare truppe sul terreno" in mezzo a questo conflitto, ha sottolineato Borrell, che ha "biasimato" in particolare le truppe di Haftar, per gli attacchi indiscriminati e "completamente fuorilegge". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: