Coronavirus: 117 idee innovative dall'hackathon EUvsVIRUS

Premiati anche sei progetti italiani

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Un progetto italo-giapponese per i flussi turistici nella crisi del coronavirus e un software firmato da un team di sviluppatori italiani, tedeschi, austriaci e belgi capace di facilitare le spedizioni urgenti come i medicinali: sono due delle 117 soluzioni innovative per rispondere all'epidemia selezionati nell'ambito dell'Hackathon #EUvsVirus. L'iniziativa ha avuto luogo lo scorso fine settimana con il patrocinio della commissaria Ue per l'innovazione Mariya Gabriel. L'Italia è stato il Paese con il maggior numero di partecipanti registrati, con oltre 2500 persone e 320 progetti in tutte le sfide dell'hackathon. Sei progetti italiani hanno vinto le 'challenge', come ad esempio Jobiri, un consulente digitale per la carriera, e aiLearning, che semplifica la preparazione, lo svolgimento e la valutazione degli esami scritti. Sedici soluzioni italiane sono state premiate con il secondo e terzo posto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: