Bruxelles, Ue divisa? Normale che le istituzioni discutano

'Serve tempo a tutti per capire le dimensioni della crisi'

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Non è la prima crisi che la Ue attraversa, siamo stati in situazioni simili e sappiamo che gli Stati membri hanno le loro visioni divergenti su come risolvere i problemi ed andare avanti. E se tutti sono d'accordo che bisogna fare qualcosa, è chiaro che non c'è un cammino predeterminato, chi può dire quale sia quello giusto, è normale che le istituzioni discutano, è quello che la Ue fa": lo ha detto il portavoce della Commissione Ue Eric Mamer rispondendo alle domande sul vertice Ue di ieri che ha fatto emergere le profonde divisioni tra i 27. "Credo che tutti dobbiamo ricordare che serve tempo per prendere consapevolezza di tutte le dimensioni della crisi per arrivare alle soluzioni. Quello che serve ora è consentire il dibattito, dare a tutti il tempo per arrivare con proposte", ha aggiunto. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: