Ue, obiettivo resta insediamento nuova Commissione il 1 dicembre

Sassoli, prossima settimana voto dell'Eurocamera su squadra von der Leyen, anche senza Gb

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Il percorso per arrivare all'insediamento della Commissione europea" a guida Ursula von der Leyen "è in corso. Nelle prossime tappe il Consiglio Ue dovrà adottare la lista dei commissari, ed il Parlamento europeo" votare sul nuovo Esecutivo. "Restiamo nella logica di un insediamento per il primo dicembre". Così il portavoce della Commissione europea entrante Eric Mamer.

Intanto la risposta di Londra, per la mancata nomina di un commissario, a seguito dell'apertura della procedura di infrazione Ue, è attesa per domani sera a mezzanotte. 

"Oggi è stato deciso che la prossima settimana a Strasburgo avremo il voto sul collegio" dei commissari dell'Ue e, "se il voto sarà favorevole, il primo dicembre la Commissione" von der Leyen "potrà iniziare il suo lavoro". Lo annuncia in conferenza stampa il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, dopo la riunione della Conferenza dei presidenti dell'Eurocamera. "C'è stata la decisione di chiudere il processo e presentare il collegio mercoledì" 27 novembre a Strasburgo, ha annunciato. La votazione si terrà in plenaria a mezzogiorno, dopo la presentazione da parte di Ursula von der Leyen del Collegio dei Commissari e del loro programma.

"C'è un termine" per designare il commissario britannico, "che è venerdì 22" novembre. "Su questo gli uffici legali" delle istituzioni Ue "sono concordi. Ci sarà una dichiarazione del Consiglio per la formazione della Commissione a 27", ha aggiunto Sassoli, rispondendo a chi chiedeva cosa farà l'Ue se il governo britannico non proporrà il nome di un commissario. "Questo per noi è sufficiente, visto il dialogo e le risposte date dalle autorità britanniche", ha detto.

Nel frattempo, è stata ufficializzata per venerdì 29 novembre una cerimonia per il simbolico passaggio del testimone tra l'attuale leader del Consiglio europeo Donald Tusk e l'ex premier belga Charles Michel, il cui insediamento ufficiale è previsto per il primo dicembre. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


"Il progetto è stato cofinanziato dall'Unione europea nel quadro del programma di sovvenzioni del Parlamento europeo nell'ambito della comunicazione. Il Parlamento europeo non ha partecipato alla sua preparazione e non è in alcun modo responsabile delle informazioni o dei punti di vista espressi nel quadro del progetto, né si considera da essi vincolato. Gli autori, le persone intervistate, gli editori o i distributori del programma ne sono gli unici responsabili, conformemente al diritto applicabile. Inoltre il Parlamento europeo non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti dalla realizzazione del progetto."

Modifica consenso Cookie