Conte a Erdogan, nessuna ipocrisia dell'Italia

Ho detto al presidente turco che l'azione in Siria è inaccettabile

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Non c'è stata alcuna ipocrisia da parte dell'Italia, è un'accusa che respingo" categoricamente. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa da Bruxelles, rispondendo ad una domanda sulle accuse di Ankara. "Abbiamo fatto un tavolo - ha proseguito Conte - tutte le forze politiche hanno accettato. Poi per carità capisco che una misura piaccia di meno, un'altra di più, rispetto tutte le opinioni".

"Ieri c'è stata una lunga telefonata col presidente Erdogan nel corso della quale con forza e convinzione gli ho ribadito che l'offensiva è inaccettabile per il governo italiano, per tutta la nostra comunità e gli ho anche detto che ero reduce da un passaggio in Parlamento nel quale c'era una posizione di ferma condanna di questa iniziativa", ha detto il premier. "Nessuno pensa che questa azione militare unilaterale possa portare ad una stabilizzazione dell'area", ha aggiunto.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: