Grecia: Moscovici, fatti sicuramente errori ma sforzi pagano

Austerità frutto crisi. Ora Atene trattata come altri Paesi

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Ci sono state decisioni imperfette, chiamiamoli anche degli errori" nei confronti della Grecia da parte delle istituzioni europee e internazionali "che hanno pesato sui cittadini greci, ma i risultati odierni che hanno portato il Paese fuori dalla crisi dimostrano che "gli sforzi fatti pagano". Così il commissario Ue agli affari economici Pierre Moscovici, sottolineando di essere "consapevole che molti cittadini greci possano sentire poco o per niente l'impatto positivo" della fine del programma di assistenza finanziaria. "L'Ue", però, "continuerà a lavorare con voi e per voi", ha aggiunto il commissario, sostenendo che "è stata la crisi a creare l'austerità, è un dato di fatto". Con la fine del programma di aiuti, ha quindi sottolineato Moscovici, "da oggi in poi la Grecia sarà trattata come ogni altro stato membro dell'eurozona".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: