Percorso:ANSA > Europa > Altre news > Fondi Ue: ok Bruxelles a cinque programmi per 2,17 miliardi

Fondi Ue: ok Bruxelles a cinque programmi per 2,17 miliardi

Cerimonia a Bruxelles con commissario Cretu e De Vincenti

14 luglio, 20:41
Fondi Ue: ok Bruxelles a cinque programmi per 2,17 miliardi Fondi Ue: ok Bruxelles a cinque programmi per 2,17 miliardi

BRUXELLES - Via libera della Commissione Ue ai programmi operativi regionali 2014-2020 di Sardegna, Friuli Venezia Giulia e Molise. Luce verde anche ai programmi nazionali 'Città metropolitane' e 'Ricerca e innovazione'. Il totale complessivo di aiuti sbloccati è di 2,17 miliardi di euro. I programmi sono stati adottati oggi dal commissario Ue agli Affari regionali Corina Cretu in una cerimonia col sottosegretario alla presidenza del Consiglio Claudio de Vincenti.

"Con i cinque programmi di oggi l'Italia ha fatto un notevole passo avanti e spero che entro fine settembre saranno completati anche i programmi rimanenti e che saremo in grado di adottarli", afferma De Vincenti. Quelli adottati oggi "sono programmi sani, consistenti e lungimiranti. Contribuiranno a rafforzare crescita e occupazione in Italia focalizzandosi su ricerca e innovazione, sostegno alle Piccole e medie imprese, agenda digitale ed economia a bassa emissione", spiega Cretu.

Per i programmi regionali viene sbloccato un pacchetto di investimenti per un totale di oltre 1,3 miliardi di euro (metà di fondi europei ed il 50% di cofinanziamento nazionale) che aiuterà Sardegna, Friuli Venezia Giulia e Molise.

La Sardegna potrà contare su oltre 930 milioni di euro, di cui 465 dal Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) e l'altra metà derivante dal cofinanziamento nazionale. Il Friuli Venezia Giulia disporrà di 230 milioni, di cui 115 del Fesr e l'altro 50% di cofinanziamento nazionale. Per il Molise sono previsti 153 milioni, di cui 52 del Fesr, 23 del Fondo sociale europeo (Fse) e l'altra metà di cofinanziamento nazionale.

Il programma per le 14 'Città metropolitane' (Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Genova, Firenze, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma, Torino e Venezia) disporrà di un bilancio complessivo di 892 milioni di euro, di cui 588 milioni dal Fesr e Fse e 304 milioni derivanti dal cofinanziamento nazionale.

Il programma 'Ricerca e innovazione' riguarda le regioni cosiddette in ritardo di sviluppo (Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia) e in transizione (Abruzzo, Molise e Sardegna) e dispone di un budget complessivo di 1,286 milioni di euro, di cui 926 milioni stanziati dall'Ue da Fesr e Fse, e 360 milioni derivanti dal cofinanziamento regionale.

 


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA