Percorso:ANSA > Europa > Altre news > Brevetto Ue:presidente Epo, Italia entri o penalizza imprese

Brevetto Ue:presidente Epo, Italia entri o penalizza imprese

Accelerare dopo sentenza Corte. Scuvera (Pd), necessario aderire

07 maggio, 18:26
(ANSA) - BRUXELLES, 7 MAG - Ora che la Corte Ue ha bocciato i ricorsi della Spagna contro il brevetto unitario, "spero che l'Italia riconsidererà la sua posizione e che si unisca" perché se "resta fuori penalizza" le sue imprese su costi, burocrazia, tutele giuridiche e ricerca. Così all'Ansa il presidente dell'Ufficio europeo dei brevetti (Epo), Benoit Battistelli, che dopo l'ultima decisione di Lussemburgo auspica una "accelerazione" che porti ad attribuire il primo brevetto unitario "l'anno prossimo". "Sono molto felice di questa decisione della Corte - ha spiegato - perché convalida sotto tutti i punti di vista giuridici le caratteristiche del brevetto unitario e respinge tutte le rivendicazioni". Incluse quelle italiane sulla discriminazione, in quanto viene ritenuto adeguato il sistema di compensazioni finanziarie per le traduzioni per quei paesi la cui lingua non rientra in quelle di lavoro (inglese, francese, tedesco, una scelta contestata dall'Italia). "So che il governo Renzi si pone la domanda, spero quindi che la sentenza della Corte contribuisca a fare prendere una decisione favorevole all'economia italiana ed europea", ha sottolineato Battistelli.

Se l'Italia continuerà a stare fuori dal brevetto Ue, chi vorrà avere una protezione per le proprie invenzioni dovrà infatti avviare due richieste, una all'Epo e una all'Italia, con doppi costi economici e burocratici che "penalizzano" le imprese italiane rispetto alle concorrenti europee. Senza contare che può anche diventare "un freno per italiani e stranieri a sviluppare centri di ricerca in Italia". Un appello rilanciato anche dalla deputata del Pd Chiara Scuvera, secondo cui "è necessario che le imprese italiane possano avvalersi del brevetto unitario dell'Ue, un progetto che coinvolge 25 paesi dell'Ue e prevede una protezione europea uniforme per tutti gli stati dell'Unione" con un "risparmio di circa il 70% dei costi" oltre a "un'unica Corte per la risoluzione delle controversie brevettuali a livello europeo".

(ANSA).


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA