Percorso:ANSA > Europa > Altre news > Ue: da domani aconferenza stato unione con Monti e Barroso

Ue: da domani aconferenza stato unione con Monti e Barroso

A Firenze due giorni su governance europa

08 maggio, 18:13
(ANSA) - FIRENZE, 8 MAG - La crisi economica internazionale, lo stato di salute dell'euro ed i rapporti tra i 27 faranno sicuramente la parte del leone nella due giorni che si apre domani a Firenze, la Conferenza sullo stato dell'Unione alla quale parteciperanno anche il premier Mario Monti, il presidente della Commissione europea Jose' Manuel Barroso e i commissari europei agli Affari economici e monetario Olli Rehn e al mercato interno Michel Barnier. Ma il confronto a tutto campo avverra' a pochi giorni dalle elezioni in Francia ed in Grecia, i cui esiti sono destinati a pesare sulle geometrie dei rapporti tra i partners europei e, in particolare l'evolversi della situazione greca, sull'agenda della Commissione e sulle scelte dei singoli Stati membri. Una situazione in cui la regia comune dell'Unione avra' nell'ormai tradizionale appuntamento fiorentino del 9 e 10 maggio l'occasione per evidenziare elementi utili alla sua messa a punto. Per due giorni, dunque Palazzo Vecchio, ospitera' un confronto che si preannuncia a tutto campo proprio nei giorni della Festa d'Europa: il 9 maggio e' infatti l'anniversario della dichiarazione del 1950 dell'allora ministro degli esteri francese, Robert Schumann, che lancio' le premesse teoriche della futura unione. La prima delle tre sessioni di lavoro in cui e' articolata l'iniziativa promossa dall'Istituto universitario europeo che ha sede a Fiesole, e' dedicata proprio alla governance economica per l'Ue: in diversi ''panel'', i commissari Rehn e Barnier si confronteranno, tra gli altri, con l'amministratore delegato di Enel, Fulvio Conti, il presidente della Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo, il direttore generale di Bankitalia, Fabrizio Saccomanni e il vicepresidente della Bce, Vitor Constancio. Nella seconda sessione, dopo l'intervento del premier Monti, il confronto si spostera' invece sui temi del rapporto tra l'Ue con il mondo nuovo e sulle sfide poste dalla globalizzazione. La giornata sara' conclusa con l'intervento di Barroso. Il giorno successivo, 10 maggio, il confronto tra esperti, manager ed accademici, sara' invece interamente dedicato ai temi della politica energetica nell'Unione europea. Tra i partecipanti anche il direttore generale della Dg Energia della Commissioe Philip Lowe, il presidente dell'Autorita' per l'Energia elettrica ed il gas Guido Bortoloni e Daniel Dobbeni, presidente Entso. Strettamente collegato a questo tema il panel collegato ai cambiamenti climatici e alle tematiche ambientali.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA