Vino: De Castro, su no-alcol nessun obbligo per produttori

L'eurodeputato: 'Serve chiarezza per consumatori'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 07 MAG - "Nessuna norma potrà essere imposta ai viticoltori, perché la scelta finale su un'eventuale modifica del proprio prodotto rimarrà nelle loro mani, con i necessari cambiamenti dei rigidi disciplinari interni di produzione" Dop e Igp. Questo il commento di Paolo De Castro, coordinatore del Gruppo S&D alla commissione Agricoltura del Parlamento Ue, in merito alla parziale apertura ai vini senza alcol registrata durante i negoziati sulla riforma della Pac (Politica agricola comune).

"Noi restiamo convinti che un vino senza alcol non può essere definito tale - prosegue De Castro in una nota -, per questo il Parlamento si è sempre espresso contro, anche se comprendiamo le opportunità commerciali e d'export che vini a basso tenore alcolico avrebbero in alcuni mercati".

Per l'europarlamentare Pd, "in ogni caso, alla base di qualunque decisione e futura norma in materia, le informazioni riportate sulle etichette dovranno essere chiare per tutti i consumatori, dando loro la possibilità di compiere scelte di acquisto pienamente informate anche in merito alle pratiche enologiche eventualmente utilizzate per consentire l'estrazione di alcol, soprattutto nel caso in cui questo avvenga tramite l'aggiunta di acqua". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: