Studio, junk news ridotte, molto scarse su twitter

Oxford Institute, ma viste su Facebook oltre 4 volte mainstream

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - In questa campagna elettorale per le europee 2019 i livelli di 'junk news' che circolano sono "relativamente bassi". E le 'notizie spazzatura' non sono molto diffuse su Twitter, ma è più probabile che vengano postate e commentate su Facebook: lo rivela uno studio dei ricercatori dell'Oxford Internet Institute (OII), secondo cui meno del 4% delle notizie condivise su Twitter durante la campagna elettorale per le europee 2019 apparteneva alla categoria. In ogni caso, fanno sapere gli analisti, nonostante la maggior parte degli utenti di Facebook interagisca con contenuti mainstream, le 'notizie spazzatura' normalmente le superano di almeno quattro volte come numero di like e commenti. Quelle più di successo riguardano temi populisti che attingono alla sfera del sentimento anti-immigrati o islamofobico, con pochi che esprimono euroscetticismo o che nominano direttamente partiti o leader europei.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: