Cinema: Monda, danni catastrofici, scommettiamo sul futuro

'Direttiva copyright è importante per il settore'

Redazione ANSA

BRUXELLES - "I danni economici per il cinema sono catastrofici, ma dobbiamo seguire il modello di New York che, in uno dei momenti più tragici, la grande crisi del 1929, ha costruito due grattacieli, il Crysler Building e l'Empire Sate Building. Dobbiamo reagire in questo modo, dimostrando grande affetto e solidarietà per le vittime della pandemia, ma bisogna reagire scommettendo sul futuro". Lo ha detto all'ANSA Antonio Monda, direttore della Festa del Cinema di Roma, che quest'anno avrà luogo dal 15 al 25 ottobre.

In queste settimane la direttiva europea sul diritto d'autore, che prevede un'equa remunerazione, da parte dei big del web, agli editori e autori di opere condivise online o sulle piattaforme di streaming on demand è in discussione al Senato "è un riconoscimento importante per il cinema che si sta evolvendo in modo velocissimo e la legge deve prevedere e anticipare le evoluzioni del cinema" ha detto Monda.

Lo streaming secondo il direttore della Festa di Roma "deve essere visto come un nuovo linguaggio e un mezzo per raggiungere il pubblico, un'opportunità, ovviamente quando legale". Quest'anno alla Festa di Roma"ci saranno anche alcuni eventi e proiezioni di film in streaming, perché a causa dell'emergenza sanitaria alcuni ospiti non potranno essere presenti, ma non mancheranno gli eventi dal vivo. Si svolgerà in un contesto più sobrio e regolamentato sicuramente, ma la qualità non ne risentirà minimamente" ha concluso Monda.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


"Il progetto "Be Aware, protect your future" è stato cofinanziato dall'EUIPO - Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale nel quadro dell'invito a presentare proposte GR/002/19 "Sostegno ad attività di sensibilizzazione al valore della proprietà intellettuale e ai danni provocati dalla contraffazione e dalla pirateria (2019/C 181/02)". L'EUIPO non ha partecipato alla sua preparazione e non è in alcun modo responsabile delle informazioni o dei punti di vista espressi nel quadro del progetto, né si considera da essi vincolato. Gli autori, le persone intervistate, gli editori o i distributori del programma ne sono gli unici responsabili, conformemente al diritto applicabile. Inoltre l'EUIPO non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti dalla realizzazione del progetto."

Modifica consenso Cookie