Aperte le candidature del premio Ue per le città accessibili

Menzione speciale per disponibilità servizi durante pandemia

Redazione ANSA

BRUXELLES - Via libera alle candidature per l'undicesima edizione del premio europeo Città accessibile (Access City Award), con un'attenzione particolare agli sforzi fatti durante il periodo della pandemia. Il riconoscimento vuole premiare le azioni volte a migliorare l'accessibilità dei centri urbani per le persone disabili e anziane.

"Le città sono in prima linea nell'affrontare le sfide causate dalla pandemia di coronavirus. L'accesso per tutti a luoghi pubblici e servizi è più che mai una priorità", ha dichiarato in una nota la commissaria Ue per l'uguaglianza, Helena Dalli, annunciando che l'edizione di quest'anno avrà una menzione speciale 'accessibilità ai servizi pubblici in tempo di pandemia'.

Le città con più di 50mila abitanti hanno tempo fino al 9 settembre per inviare la propria candidatura. In palio ci sono premi da 150mila, 120mila e 80mila euro per i primi classificati, che saranno annunciati a dicembre. Ad aggiudicarsi il primo premio dell'edizione 2016 fu Milano, mentre due menzioni speciali sono andate ad Alessandria nel 2017 e a Monteverde (Avellino) nel 2019.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie