Luce verde da Bruxelles al piano Fesr del Friuli-Venezia Giulia da 365 milioni 

146 milioni di euro provengono da risorse europee

Redazione ANSA

BRUXELLES - La Commissione europea ha approvato il programma operativo della Regione Friuli Venezia Giulia per l'impiego del Fondo europeo per lo sviluppo regionale, il Fesr, per il periodo 2021-2027. La dotazione finanziaria complessiva è di 365 milioni di euro, di cui 146 milioni provengono da fondi Ue. Secondo quanto comunicato dalla Commissione, gli obiettivi indicati dalla Regione seguono le priorità chiave dell'Ue nell'ambito della ricerca e dell'innovazione, della transizione ecologica e la resilienza climatica, della mobilità sostenibile, di un' Europa più sociale e inclusiva e della coesione territoriale.

Nello specifico vengono proposte due specifiche operazioni di riqualificazione antisismica ed energetica: l'edificio scolastico nZeb di Gorizia e l'edificio "Terrazza a Mare" di Lignano Sabbiadoro. Sono previste inoltre iniziative di rigenerazione e recupero di siti culturali di proprietà pubblica, al fine di avviare pratiche di cittadinanza attiva e percorsi di integrazione sociale, nonché di creare occupazione di qualità anche nelle aree più svantaggiate e periferiche. Infine, per la Regione ha indicato due operazioni considerate strategiche: la riqualificazione della piazza Transalpina nei comuni di Gorizia e Nova Gorica e la strategia di sviluppo locale dell'area interna delle Valli del Torre Natisone.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: