La pesca di Delia diventa Igp

Sono più di 270 i prodotti italiani protetti

Redazione ANSA

BRUXELLES - La Pesca di Delia diventa Indicazione di origine protetta (Igp) dall'Ue. È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il regolamento che inserisce le pesche a polpa gialla o bianca e le nettarine a polpa gialla nel registro europeo degli alimenti e bevande di qualità.

La tutela è riconosciuta per la spiccata dolcezza, dovuta alle condizioni climatiche e ambientali combinate con l'abilità dei produttori locali. L'areale di produzione della Igp è il sud ovest della Sicilia. La Pesca di Delia grazie ai suoi tre periodi di maturazione, che vanno da fine maggio a inizio ottobre, ha una produzione particolarmente duratura rispetto alle pesche e nettarine prodotte in altre zone.

La denominazione si aggiunge agli oltre 920 prodotti alimentari italiani già protetti dall'Ue, di cui 277 Igp.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie