In aumento gli aiuti di Stato per regioni, ammesse Molise e Sardegna

Per una copertura totale del 42% della popolazione

Redazione ANSA

BRUXELLES - Poco più di quattro italiani su 10 avranno accesso agli aiuti di Stato a finalità regionale. È quanto emerge dalle ultime tabelle aggiornate della Commissione europea dopo la pubblicazione nei giorni scorsi delle nuove linee comunitarie in materia che stabiliscono le norme in base alle quali gli Stati membri possono concedere aiuti alle imprese per le aree più svantaggiate.

Gli orientamenti tengono conto per la prima volta del Green deal europeo e delle nuove strategie dell'Ue per l'industria e il digitale. Le Regioni italiane interessate saranno Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna, per una copertura totale del 42% della popolazione.

La percentuale è in aumento rispetto al periodo 2014-2020, quando erano coinvolte soltanto Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia (il 34% della popolazione). Il nostro Paese resta comunque sotto la media europea, che si attesta al 48% della popolazione totale (ugualmente in crescita rispetto al 47% del settennato precedente).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie