Ok Ue a sostegno per ferrovie regionali polacche

A patto che il mercato riapra alla concorrenza

Redazione ANSA

BRUXELLES - Via libera della Commissione europea agli aiuti per la ristrutturazione delle Ferrovie regionali polacche, l'operatore nazionale del trasporto ferroviario locale di passeggeri. La Polonia si impegna però ad accelerare l'apertura alla concorrenza. Nel gennaio 2018 la Commissione aveva avviato un'indagine formale per valutare se alcune misure di aiuto a favore dell'operatore fossero accettabili. Ora la Commissione europea ha concluso che le misure polacche erano proporzionate e in linea con le norme Ue, e che gli effetti positivi delle misure superano i possibili effetti negativi sulla concorrenza.

"Ciò ha evitato gravi interruzioni nella fornitura di trasporto ferroviario regionale dei passeggeri e garantito la connettività in Polonia", ha detto la vicepresidente della Commissione europea, Margrethe Vestager. Del resto, tutti gli Stati membri dovranno porre fine alla pratica dell'aggiudicazione diretta e incondizionata dei contratti di servizio pubblico nel settore del trasporto ferroviario regionale di passeggeri entro il 25 dicembre 2023.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie