5.000 studenti italiani a scuola di coesione

Progetti su cultura, ambiente, inclusione, trasporti e ricerca

Redazione ANSA

BRUXELLES - In totale 5.000 studenti, distribuiti su 214 classi, con il supporto di 500 docenti, concentrati soprattutto nel Mezzogiorno, per un totale di 132 istituti scolastici. È la nuova stagione 2020-2021 di 'A Scuola di OpenCoesione' (Asoc), un progetto di didattica innovativa che guida gli studenti a scoprire e monitorare i progetti finanziati dall'Unione europea nei suoi Stati membri. Già 178 team hanno consegnato il primo Report 'Progettare', "un numero importante - si legge nel comunicato del portale di OpenCoesione - che evidenzia come le attività di Asoc siano talmente strutturate da poter proseguire anche attraverso gli strumenti della didattica a distanza".

La maggior parte delle scuole ha deciso di integrare Asoc nell'ambito dei percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento (l'ex alternanza scuola lavoro), altre hanno approfittato delle lezioni di educazione civica. Il tema più gettonato è quello di cultura e turismo (33%), seguito da ambiente (19%), inclusione (16%), trasporti (8,4%) e ricerca e innovazione (7,3%). Le scuole sono sostenute nella loro attività anche dai Centri Europe Direct (Edic), i Centri di Documentazione europea (Cde) o un referente territoriale Istat.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie