Von der Leyen, 'l'Ue si prepari a nuovi tagli del gas da Mosca'

'Se no alla tassonomia non ce ne sarà un'altra'

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Dobbiamo prepararci a ulteriori interruzioni delle forniture di gas, persino a un'interruzione completa della fornitura da parte della Russia. Oggi, complessivamente, 12 Stati membri sono direttamente interessati da riduzioni parziali o totali della fornitura di gas. È evidente: Putin continua a usare l'energia come un'arma. Per questo la Commissione sta lavorando a un piano di emergenza europeo. Presenteremo questo piano e gli strumenti necessari entro la metà di luglio". Lo ha detto la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen parlando alla Plenaria dell'Eurocamera. 

"Dobbiamo ripensare a come organizzare la crescita in un contesto politico ed economico stravolto. Prendiamo le regole della governance economica. Abbiamo bisogno di regole che concilino le nostre esigenze di investimenti con la necessità di sane politiche fiscali. Infatti, la sostenibilità fiscale e e crescita vanno necessariamente di pari passo. Presenteremo i risultati della nostra valutazione della governance economica sotto la presidenza ceca", ha aggiunto von der Leyen.

Nel corso di una conferenza stampa la presidente della Commissione ha avvertito che "se l'atto delegato sulla tassonomia fallirà non ce ne sarà un secondo. Sono stata molto chiara anche con il Consiglio Ue", ribadendo come nucleare e gas "servano per la transizione". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie