Parlamento Ue, i farmaci siano più accessibili ed economici

Politica farmaceutica europea sia incentrata sul paziente

Redazione ANSA

STRASBURGO - Farmaci più accessibili ed economici, una politica farmaceutica dell'Ue incentrata sul paziente, prevenire le carenze di medicinali, assicurando le catene di approvvigionamento e fornendo farmaci sostenibili e sostegno a un'industria farmaceutica Unione trasparente, competitiva e innovativa. Sono i punti salienti delle proposte avanzate dagli eurodeputati per migliorare la trasparenza dei prezzi e promuovere gli appalti pubblici congiunti dell'Ue.

La risoluzione, che costituisce il contributo del Parlamento alle future proposte della Commissione per aggiornare la legislazione farmaceutica dell'Unione europea previste nel 2022, è stata adottata oggi con 527 voti a favore, 92 contro e 70 astensioni. Fra le raccomandazioni, c'è la richiesta di affrontare le cause primarie della carenza di medicinali e di garantire ai pazienti l'accesso a trattamenti farmaceutici sicuri, economici ed efficaci. Inoltre, si vuole aumentare la trasparenza dei prezzi e il finanziamento pubblico per ricerca e sviluppo, oltre che a rafforzare la capacità di produzione e di approvvigionamento Ue. I deputati hanno aggiunto che l'Ue deve impegnarsi a ripristinare l'indipendenza del suo approvvigionamento farmaceutico e a rafforzare i partenariati pubblico-privato. Un'ampia maggioranza di deputati ha chiesto un quadro normativo aggiornato e solido che garantisca la sicurezza e l'efficacia dei prodotti farmaceutici, la definizione di prezzi equi e trasparenti, e la promessa che l'industria rispetti i suoi impegni ambientali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: