Dovžan, lo stato di diritto è una responsabilità comune dell'Ue

il segretario di Stato sloveno alla Conferenza sul futuro dell'Ue

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Siamo consapevoli che l'Unione non è solo l'Euro o il mercato comune, ma soprattutto un'unione di valori. Il rispetto dei valori e dei principi fondamentali dell'Unione, compreso lo stato di diritto, sono una responsabilità comune di tutti i suoi Stati membri e delle istituzioni dell'Ue". Così il segretario di Stato della Slovenia, Gašper Dovžan, aprendo il secondo dei quattro panel di cittadini selezionati a sorte per la Conferenza sul futuro dell'Europa.

La sessione, che si svolge nel corso di tutto il fine settimana negli uffici del Parlamento europeo, vede riuniti duecento cittadini a confronto su democrazia, diritti comuni europei, stato di diritto e diritto alla sicurezza. Il panel eleggerà 20 rappresenti che parteciperanno assieme ad alcuni eurodeputati, deputati nazionali e rappresentati di organizzazioni sindacali e di categoria alle assemblee plenaria della Conferenza. La prima è prevista per il 22-23 ottobre sempre a Strasburgo. "La Conferenza ci offre l'opportunità di conoscerci meglio e di prendere coscienza di questa delle diversità all'interno dell'Ue che dobbiamo rispettare e ascoltare", ha aggiunto il segretario di Stato sloveno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie