Carta blu Ue, ok del Parlamento alle nuove regole

Per facilitare l'impiego cittadini non Ue altamente qualificati

Redazione ANSA

STRASBURGO - Il Parlamento europeo ha adottato in via definitiva la riforma della Carta blu Ue, per facilitare l'impiego di cittadini non Ue altamente qualificati e alleviare la carenza di manodopera in settori chiave.

La direttiva sulla Carta blu, in vigore dalla fine del 2009, definisce le condizioni di ingresso e di soggiorno che i cittadini dei paesi terzi (e i loro familiari) devono soddisfare per accettare un lavoro altamente qualificato nei Paesi dell'Unione europea.

Tuttavia, lo schema non ha attratto abbastanza lavoratori, con solo poche migliaia di Carte blu emesse nell'Unione ogni anno (la maggior parte delle quali in Germania). Il testo sulla revisione della direttiva è stato approvato con 556 voti favorevoli, 105 contrari e 31 astensioni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie