I commenti degli eurodeputati sul caso Polonia

Viola norme di giustizia Ue

Redazione ANSA

BRUXELLES - "L'apertura di una procedura di infrazione contro la Polonia e il deferimento alla Corte di giustizia Ue per la riforma del sistema giudiziario che mette a repentaglio l'indipendenza dei giudici polacchi è una buona notizia. Dall'inizio di questa legislatura ci stiamo battendo con Renew Europe contro un governo che viola sistematicamente lo stato di diritto". Lo afferma Sandro Gozi, europarlamentare di Renew Europe. "Quello di oggi è un segnale importante da parte della Commissione, ma dobbiamo avere il coraggio di compiere un passo ulteriore e decisivo, bloccando i finanziamenti europei a chi non rispetta i principi democratici e i diritti fondamentali sui quali si fonda la nostra comunità", conclude la nota.

"Accogliamo con favore l'annuncio della Commissione europea che avvierà una procedura di infrazione contro il governo polacco sulla sua 'legge museruola'. RenewEurope lo ha richiesto molte volte. Lo stato di diritto deve essere rispettato in Polonia e ovunque sia minacciato". Così su Twitter il gruppo Renew Europe al Parlamento europeo.

"Stato di diritto, divisione dei poteri e diritto ad un giusto processo sono i cardini dell'Unione Europea e nessun governo si può permettere di calpestarli. Bene ha fatto la Commissione europea ad avviare la procedura di infrazione contro la Polonia per la scellerata riforma della giustizia". È quanto scrive si Twitter l'eurodeputato di Italia Viva Nicola Danti.

Anche il gruppo dei Socialisti e Democratici (S&D) al Parlamento europeo plaude alla decisione della Commissione. "Attendevamo questa decisione - ha scritto il gruppo su Twitter - È giunto il momento di difendere i giudici indipendenti che vengono 'molestati' in Polonia per aver difeso lo stato di diritto".

"Accogliamo con favore la decisione della Commissione europea di deferire la Polonia alla Corte di giustizia europea per tutelare l'indipendenza dei giudici polacchi". Lo scrive su Twitter l'account del gruppo del Ppe al Parlamento europeo. "Il governo guidato dal partito Pis deve interrompere i suoi tentativi di indebolire lo stato di diritto - prosegue il Ppe - L'Europa deve mantenere la pressione e difendere il sistema giudiziario della Polonia".

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie