Europarlamento, senza dialogo con la Serbia nessun progresso del Kosovo in Ue

Avvertimento al probabile capo del nuovo governo di Pristina

Redazione ANSA

BELGRADO - L'europarlamentare tedesca Viola von Cramon, che è relatrice sul Kosovo all'Assemblea di Strasburgo, all'indomani delle elezioni nel Paese balcanico ha messo in guardia il futuro nuovo governo a Pristina che senza impegno a proseguire nel dialogo con Belgrado non vi potrà essere stabilità né progresso nel cammino europeo del Kosovo. "Il nuovo governo dovrà progredire sulla strada verso l'integrazione europea e dovrà proseguire il dialogo con la Serbia", ha detto von Cramon, citata oggi dai media serbi. Chiaro il riferimento ad Albin Kurti, il leader del movimento nazionalista 'Autodeterminazione' largo vincitore del voto di domenica e probabile capo del nuovo governo. Kurti ha detto che il dialogo con Belgrado non è tra le sue priorità. "Questo tema è al sesto o settimo posto. Le nostre priorità sono le riforme, la giustizia, il lavoro", ha affermato.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie