Parlamento Ue, sì a commissioni speciali, anche su disinformazione e frodi

Fisco: Gentiloni, bene nascita commissione Pe contro questioni fiscali

Redazione ANSA

BRUXELLES - Il Parlamento europeo ha dato il via libera all'istituzione di tre nuove commissioni speciali sulla lotta al cancro, l'intelligenza artificiale, sulle interferenze straniere e la disinformazione. L'Eurocamera ha anche approvato - con 613 sì, 67 contrari e 8 astensioni - la creazione di una sottocommissione parlamentare permanente per esaminare le questioni fiscali (Tax subcommittee), che avrà 30 membri e si occuperà tra l'altro della lotta alla frode e all'evasione fiscale, e della trasparenza.

Le tre commissioni speciali avranno invece un mandato di dodici mesi, che potrà essere rinnovato, e saranno composte da 33 eurodeputati ciascuna che saranno annunciati nel corso della prossima plenaria del Parlamento Ue.

La commissione speciale sulle interferenze straniere e la disinformazione - approvata con 548 sì, 83 voti contrari e 56 astensioni - dovrà identificare le aree che potrebbero richiedere azioni legislative e non legislative nei confronti delle piattaforme di social media, suggerire azioni coordinate a livello dell'Ue per affrontare le minacce ibride e contrastare campagne di informazione di Paesi terzi che danneggiare l'Ue.

La commissione speciale sull'intelligenza artificiale è stata approvata con 574 sì, 41 voti contrari e 72 astensioni, mentre quella sulla lotta al cancro con 651 sì, 28 voti contrari e 8 astensioni.

"Il Parlamento Ue è da molti anni un partner essenziale della Commissione europea nella lotta contro la frode e l'evasione fiscale. Sono sicuro che questa nuova sottocommissione" parlamentare "diventerà un forum chiave per far avanzare questa lotta, a beneficio di cittadini e imprese onesti di tutta Europa". Così in una nota il commissario Ue all'economia, Paolo Gentiloni, commentando il via libera dell'Eurocamera all'istituzione di una nuova sottocommissione permanente sulla lotta alla frode, all'evasione fiscale e per la trasparenza. "Non vedo l'ora di continuare l'eccellente collaborazione con il Parlamento Ue, continuando ad aggiornare regolarmente gli eurodeputati sui progressi del programma fiscale dell'Ue, la nostra priorità comune", ha aggiunto Gentiloni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


"Il progetto è stato cofinanziato dall'Unione europea nel quadro del programma di sovvenzioni del Parlamento europeo nell'ambito della comunicazione. Il Parlamento europeo non ha partecipato alla sua preparazione e non è in alcun modo responsabile delle informazioni o dei punti di vista espressi nel quadro del progetto, né si considera da essi vincolato. Gli autori, le persone intervistate, gli editori o i distributori del programma ne sono gli unici responsabili, conformemente al diritto applicabile. Inoltre il Parlamento europeo non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti dalla realizzazione del progetto."

Modifica consenso Cookie