Brexit: Ft, Regno Unito vuole rinegoziare Dop e Igp con Ue

Londra vorrebbe fare marcia indietro su accordo di divorzio

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Il Regno Unito vuole fare marcia indietro sulla protezione delle Dop (Denominazione di origine protetta) e Igp (Indicazione geografica protetta) europee. Secondo il Financial Times, nel negoziato sulle nuove relazioni commerciali tra Londra e Bruxelles, che presenta numerosi ostacoli ed è rallentato dall'epidemia di Covid-19, il governo britannico sta tentando di aumentare la pressione su Bruxelles per chiudere entro la fine dell'anno, alludendo alla possibilità di non riconoscere tutte le 3000 indicazioni geografiche europee.

L'impegno a riconoscere l'intero stock di Dop e Igp europee è incluso nell'accordo di divorzio già firmato tra Ue e Regno Unito. Negare quell'impegno, si legge nella ricostruzione del quotidiano finanziario, potrebbe compromettere tutto il negoziato. Da un lato, Londra vuole avere mano libera per eventuali accordi con gli Usa, da sempre ostili al sistema di tutela europeo di alimenti e bevande a indicazione d'origine, dall'altro Bruxelles non ammetterebbe mai una marcia indietro su un capitolo che è in tutti i trattati commerciali siglati dall'Ue. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie