Coronavirus: Ppe, no a nuove regole per agricoltori adesso

Il coordinatore Dorfmann, rimandare strategia 'Farm to fork'

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Rimandare la presentazione della strategia dal campo alla tavola ('Farm to fork') almeno a settembre. E' quanto chiede alla Commissione europea il gruppo parlamentare del Partito Poplare europeo (Ppe). La strategia contiene proposte sul sistema agroalimentare a 360 gradi, dai pesticidi all'etichettatura.

Doveva essere originariamente presentata in marzo, poi l'epidemia di Covid-19 ha spinto l'Esecutivo Ue a rivedere il calendario posticipandola a fine aprile. "In questa fase - ha detto il coordinatore del Ppe per l'agricoltura Herbert Dorfmann - non dobbiamo creare ulteriori incertezze per gli agricoltori. Non è il momento di imporre nuove regole, ma di aiutare i nostri agricoltori e ristabilire loro condizioni di lavoro e di mercato adeguate. Dovremmo quindi rimandare la strategia 'Farm to Fork' almeno dopo l'estate", conclude l'europarlamentare altoatesino. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie