Umbria: in scadenza tre bandi Programma sviluppo rurale

Per l'accesso ai contributi previsti

Redazione ANSA

PERUGIA - Scadono il 31 maggio i termini per la presentazione delle domande per l'accesso ai contributi previsti da tre bandi regionali del Programma di sviluppo rurale (Psr) per l'Umbria 2014-2020. Entro questa data - è riportato in un comunicato della Regione - potranno essere presentate le richieste di aiuti all'avviamento di impresa per i giovani agricoltori, di età compresa tra 18 anni compiuti e 40 anni, in possesso di adeguate qualifiche e competenze professionali, che si insediano per la prima volta in una micro o piccola impresa agricola in forma singola (unipersonale) o associata (impresa pluripersonale). Una delle misure (Misura 6 - tipologia d'intervento 6.1.1.) del Pacchetto Giovani con possibilità di attivazione del Pia - Piano Integrato Aziendale, per la quale, con il bando regionale in scadenza, è stata assegnata una spesa pubblica di oltre 5 milioni e 765 mila euro per le domande provenienti da tutto il territorio regionale e 2 milioni di euro per quelle provenienti da aziende del "cratere" del sisma 2016.

Gli altri due bandi regionali in scadenza riguardano il sostegno agli investimenti per la trasformazione, commercializzazione e/o lo sviluppo dei prodotti agricoli (Misura 4 - tipologia d'intervento 4.2.1 del Psr), con una dotazione finanziaria di oltre 9 milioni e 435 mila euro di cui 4 milioni di euro per le domande di aziende che trasformano i prodotti agricoli ubicate nelle aree del cratere del sisma 2016, e per il sostegno a investimenti per il miglioramento delle prestazioni e della sostenibilità globale dell'azienda agricola (misura 4 - tipologia d'intervento 4.1.1 del Psr), con una dotazione finanziaria di oltre 11 milioni e 460mila euro di cui 4 milioni di euro per le domande delle aziende agricole situate nelle aree del cratere del sisma 2016.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."