Agricoltura: in E-R raccolta piselli con misure anti-Covid

Conserve Italia: Tutela salute e no assembramenti in fabbriche

Redazione ANSA BOLOGNA

(ANSA) - BOLOGNA, 21 MAG - Nel rispetto delle norme di sicurezza per limitare i contagi da coronavirus, è iniziata la raccolta e la lavorazione dei piselli negli stabilimenti di Alseno, nel Piacentino, e di Pomposa, in provincia di Ferrara.
    Conserve Italia, gruppo cooperativo di San Lazzaro di Savena (Bologna) impegnato nel settore della trasformazione alimentare, ha dato il via alla campagna condizionata, spiega il direttore generale Pier Paolo Rossetti in una nota, "dal rispetto delle norme e dei protocolli previsti per l'emergenza Covid-19. Il nostro impegno a tutela della salute sarà rafforzato con protocolli per la gestione di orari e ingressi in fabbrica, consegnando ai lavoratori i dispositivi di protezione e applicando misure per evitare assembramenti lungo le linee produttive, negli spogliatoi e in sala mensa. È evidente che la campagna 2020 - conclude - dovrà confrontarsi con un significativo aumento dei costi a carico dell'azienda per ottemperare a tutte le norme scaturite dall'emergenza sanitaria".
    Negli stabilimenti di Alseno e Pomposa, dove si concentra la produzione delle conserve di vegetali soprattutto con i marchi Valfrutta e Cirio, sono stati assunti circa 680 lavoratori stagionali per questa campagna, mentre sono 2.750 gli ettari seminati dai soci di Conserve Italia (+10% rispetto al programma del 2019). "La previsione di raccolta - afferma il direttore produzioni agricole di Conserve Italia Daniele Piva - è di oltre 15.500 tonnellate di prodotto in granella. Tuttavia, le aspettative della resa non sono eccezionali, a causa della scarsità di precipitazioni nel periodo primaverile che non ha favorito lo sviluppo vegetativo". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie