Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Emilia-Romagna
  1. ANSA.it
  2. Emilia-Romagna
  3. 'La città del silenzio', 62 artisti ferraresi per Antonioni

'La città del silenzio', 62 artisti ferraresi per Antonioni

Dal 10 giugno al Padiglione d'arte contemporanea

Ferrara e i suoi artisti rendono omaggio a Michelangelo Antonioni con la mostra 'La città del silenzio. Artisti ferraresi per Antonioni'. Curata da Andrea Forlani, Tiziana Giuberti, Stefano Tassi e Paolo Volta ed organizzata dal Comune di Ferrara-Servizio Musei d'Arte e dalla Fondazione Ferrara Arte, l'esposizione sarà visitabile dal 10 giugno al 10 luglio al Padiglione d'Arte Contemporanea. In occasione dei 110 anni dalla nascita di Antonioni (Ferrara 1912-Roma 2007), 62 artisti di diverse generazioni, attivi a Ferrara e nel suo territorio, sono stati chiamati a celebrare la poliedrica figura del regista.
    Il titolo stesso della mostra, che si svolge nelle sale che ospiteranno il museo a lui dedicato, lo "Spazio Antonioni" - nel quale saranno esposti i materiali appartenenti al suo archivio personale confluiti nel 1997 nel patrimonio delle collezioni civiche - allude alla prima de 'Le città del silenzio', così come volle chiamare Ferrara Gabriele d'Annunzio, a suo modo indicando una condizione che proprio Antonioni avrebbe declinato verso "l'incomunicabilità". Gli artisti si sono cimentati nell'impresa di concepire un'opera che avesse come motivo ispiratore la poetica di Antonioni, la forma e i contenuti del suo cinema, la sua ricerca pittorica, la sua vicenda biografica.
    Le suggestioni del maestro sono state interpretate, tradotte e restituite dagli autori attraverso la pittura e la scultura, la fotografia e il video, l'installazione e la performance. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna


        Modifica consenso Cookie