Emilia-Romagna

Arresto cardiaco, salvato da 2 infermieri non in servizio

Nel Bolognese, grazie al defibrillatore in piazza a Savigno

Un uomo di 65 anni è stato soccorso e salvato da un arresto cardiaco, questa mattina in piazza della Libertà a Savigno, nel Bolognese, grazie all'intervento immediato di due infermieri, in quel momento non in servizio e fortunatamente nelle vicinanze del defibrillatore a disposizione nella stessa piazza. E' stato rianimato e portato all'ospedale Maggiore in elicottero e le sue condizioni sono state valutate di media gravità: si era quindi ripreso. E' successo intorno alle 10.45.
    "Stavo andando a fare la spesa con le mie figlie - racconta all'ANSA l'infermiere Lorenzo Rienzi - quando ho visto questa persona, che era insieme alla moglie, crollare a terra. Ho visto un'altra persona, che poi ho saputo essere anche lui un infermiere, correre verso di lui e io, lasciando le mie figlie a una signora, ho fatto prendere il defibrillatore semiautomatico che sapevo essere in piazza e siamo intervenuti per i primi soccorsi. Intanto ho chiamato il 118 ed è arrivata prima un'ambulanza da Zocca e poi l'elicottero. Ho mandato un ragazzo con un suv a prendere l'equipaggio al centro sportivo". Grazie alla tempestività delle manovre, il 65enne si è ripreso.
    L'infermiere ha definito "un valore aggiunto" il defibrillatore nella piazza.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie