Emilia-Romagna

Aeroporti: Bologna, passeggeri possono compensare Co2 prodotta

Prosegue impegno del Marconi sulla sostenibilità

Si rafforza l'impegno dell'Aeroporto di Bologna nel campo della sostenibilità ambientale. Da oggi, spiegano dal 'Marconi', i passeggeri indipendentemente dalla compagnia aerea utilizzata, potranno compensare l'impronta di carbonio del proprio viaggio con il sostegno a progetti ambientali attivati in diverse parti del mondo.
    L'iniziativa, realizzata in collaborazione con la società norvegese di tecnologie ambientali Choose, mette a disposizione dei viaggiatori una piattaforma online, raggiungibile dal sito dell'aeroporto, che consente di calcolare le emissioni di Co2 prodotte per ogni singolo viaggio e di compensarle con un piccolo contributo economico che va a finanziare progetti internazionali di produzione di energia rinnovabile, riduzione della deforestazione e sostegno alle comunità locali.
    "Come Aeroporto di Bologna - osserva l'amministratore delegato Nazareno Ventola -portiamo avanti una politica di sviluppo sostenibile che sempre più innerva la nostra strategia di business, lavorando ad iniziative capaci di ridurre il nostro impatto sull'ambiente. Già nel 2019, insieme ad altri 200 aeroporti europei, abbiamo sottoscritto l'accordo 'Net Zero 2050' per diventare progressivamente un aeroporto 'a impatto zero' ".
    Nel 2020, le aziende partner di Choose e i singoli cittadini hanno compensato più di 500.000 tonnellate di Co2 e piantato più di 150.000 alberi attraverso un'ampia scelta di progetti climatici sviluppati in varie zone del mondo. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie