Sfregiato al volto durante rissa per difendere fidanzata incinta

Indagano i carabinieri di Riccione

Non è stato ancora identificato l'uomo che avrebbe scatenato la rissa martedì sera all'interno di un locale di Riccione terminata con un 23enne sfregiato al volto con un coccio di bottiglia. Come riporta oggi la stampa locale i carabinieri stanno interrogando diverse persone per capire la dinamica dei fatti. Tutto sarebbe iniziato intorno alle 23.30 dopo che un ragazzo aveva urtato con una spinta la fidanzata del ferito, 18 anni incinta.
    Il fidanzato della 18enne si è avvicinato al giovane e hanno litigato. Allontanatisi dal locale, all'esterno, i due sono stati raggiunti dai rispettivi amici ed è scoppiata una rissa durante la quale il 23enne è stato colpito al volto con un coccio di bottiglia. Il giovane di origini colombiane è stato medicato in pronto soccorso e dimesso con una prognosi di 10 giorni. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere
    Aeroporto di Bologna



    Modifica consenso Cookie