L'arte danza al museo, 8 video in sedi espositive a Bologna

Saranno diffusi in canali comunicazione e monitor per pubblico

Durante la forzata chiusura al pubblico imposta dalla pandemia, le sedi espositive dell'Istituzione Bologna Musei si sono trasformate in un palco d'eccezione in cui aprirsi e dialogare con il linguaggio della danza grazie al progetto Danza e Danze, curato da Vittoria Cappelli e Monica Ratti, inserito all'interno della terza edizione di Dancin'Bo, che ha trasferito nella sfera digitale la bellezza e l'energia del ballo.
    Quella che era una manifestazione con coreografie e performance itineranti per il centro di Bologna si è trasformata in una trasmissione per la web tv bolognese Sport2u, mentre le esibizioni sono diventate videoclip che hanno coinvolto varie eccellenze artistiche della città. Quattro musei civici - Collezioni Comunali d'Arte, MAMbo-Museo d'Arte Moderna di Bologna, Museo Civico Archeologico, Museo Civico Medievale - hanno accolto le performance dei danzatori ospiti che hanno fatto risuonare in armonia ritmo, musica e poesia del gesto in spazi silenziosi e assenti di visitatori.
    I video girati nei musei sono otto, di cui cinque - tre alle Collezioni Comunali d'Arte e due al MAMbo - prodotti da Avvertenze Generali. I restanti tre video, al Museo Civico Archeologico e al Museo Civico Medievale, sono stati realizzati dai giovani delle scuole di danza Flash Dance Academy (Bologna) e Nuovo Laboratorio Danza (San Lazzaro di Savena), sempre da un'idea di Vittoria Cappelli. I video saranno diffusi sui canali di comunicazione dei musei coinvolti, a cominciare da quelli social, e attraverso i monitor informativi posizionati nei rispettivi ingressi, a favore dei visitatori.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie