Incidente con 2 morti, automobilista era positivo all'alcol

Schianto nel Bolognese, secondo i Cc violate regole sul sorpasso

È risultato avere un tasso alcolico nel sangue (0,75 grammi per litro) di poco superiore al limite stabilito per legge l'automobilista di 42 anni che, la sera di martedì 6 aprile nel Bolognese, secondo accertamenti dei carabinieri avrebbe provocato un incidente in cui sono morti due imprenditori di 43 anni.
    Lo scontro è avvenuto lungo gli Stradelli Guelfi nel territorio di Castel San Pietro Terme. Oltre all'esito degli accertamenti tossicologici, i militari hanno chiarito che il 42enne, indagato per omicidio stradale, al volante di una Porsche Macan avrebbe provocato l'incidente per avere violato le disposizioni del Codice della strada che regolano il sorpasso.
    Di rientro dalla manovra, infatti, risulterebbe avere urtato due vetture. Oltre ai 43enni deceduti, Mario Gaibara e Giuseppe Fantini, è rimasto ferito anche il conducente dell'altra auto coinvolta nello scontro, un 57enne, e lo stesso 42enne trasferito dal 118 all'Ospedale Maggiore.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie